ANTIPASTI EVENTI

Rapanelli in tartine, gamberi e mele granny smith, uova decorate e zuppetta di pesce per un giorno di festa.

Mai come quest’anno ho aspettato questi giorni di festa, 
la voglia di starsene a casa, di cucinare e di fare qualche lavoretto di bricolage era forte,
senza grande premeditazione, la mattina di Pasqua mi sono alzata presto, 
a dispetto delle previsioni, il sole splendeva (timidamente) su Milano.
Uno sguardo al mio meraviglioso mazzo di ranuncoli
Un’esplosione di colore che ti fa stare bene, una tazza di caffè forte, qualche pennello e colori…
ed ecco quello che ho creato per un pranzetto in famiglia, 
solo noi quattro, assonnati e lenti
 nella rilassatezza più totale.
Prendendo spunto da una rivista che mi piace molto 
ho preparato queste tartine 
dall’aspetto decisamente primaverile, non c’era la ricetta, ma non è difficile inventarla, 
seguendo i propri gusti e gli ingredienti a disposizione nel frigorifero
Ingredienti per circa 8/10 tartine di differente dimensione:
– 4 fette di pane da sandwich integrale, io ho usato quello con le fette maxi
– coppa pasta di differenti dimensioni
– 3 cucchiaiate abbondanti di yogurt greco bianco e denso
– 2 cipollotti rossi di tropea
– 4 o 5 rapanelli
– qualche filo di erba cipollina
– 2 cucchiai di olio EVO
– un pizzico di sale
– una macinata di pepe fresco
-qualche fogliolina di prezzemolo
Con il coppa pasta tagliate il pane in cerchi di differenti dimensioni,
 in una ciotola mischiate lo yogurt con l’olio, un pizzico di sale e pepe e un cipollotto tritato.
Affettate i rapanelli finemente, tagliate qualche filo di erba cipollina e affettate anche l’altro cipollotto.
Spalmate i tondi di pane con la salsina allo yogurt, distribuite le fettine di rapanello, 
qualche pezzetto di erba cipollina e qualche anello di cipollotto, 
come la fantasia vi suggerisce, 
una fogliolina di prezzemolo qua e la per guarnire…e le tartine sono pronte.
Per il resto del pranzo mi sono fatta guidare da un’edizione di La Cucina di aprile dell’anno passato,
 in questo caso, in particolare per le uova non ho perfettamente seguito le indicazioni, 
ma semplicemente preso spunto.
Bicchierini di mele e gamberi per 4 persone:
– 2 mele granny smith
– 12 gamberi o mazzancolle
– un pizzico di sale
– un pizzico di pepe macinato di fresco
– 1 lime
Lavate e sbucciate la mela (io ho lasciato qualche cubetto con la buccia), 
tagliatela a cubetti e irroratela con il succo del lime per non farla annerire.
Pulite i gamberi e cuoceteli al vapore per 5 minuti.
Distribuite la mela nei bicchierini, distribuite i gamberi, qualche goccia di lime,
 un pizzico di sale ed infine una macinata di pepe. 
Uova fantasia per 4 persone:
– 4 uova di media grandezza bio
– 120 g di piselli sgranati
– 1 cucchiaino di erbe aromatiche a scelta tritate 
– 4 cucchiaini di yogurt greco bianco
– 2 cucchiaini di olio EVO
– sale e pepe macinato di fresco
– un pizzico di paprika dolce
Fate rassodare le uova per circa 10 minuti in acqua bollente, 
raffreddatele, sgusciatele e tagliatele a metà per il lungo.
Fate cuocere i piselli in acqua bollente e salata, fateli raffreddare e passateli con il passa verdura 
o frullatore ad immersione.
In una ciotola unite i piselli frullati, 2 cucchiaini di yogurt, il rosso di 2 uova intere (o 4 metà),
 un filo d’olio e un pizzico di sale e pepe, mescolate bene fino ad avere un composto uniforme e con l’aiuto 
di una tasca da pasticcere riempite l’incavo delle 4 metà.
In una ciotola mischiate il resto dello yogurt con le erbe, un filo d’olio, il rosso dell’uovo, un pizzico di sale e pepe, riempite le uova rimaste e spolverizzate con un pizzico di paprika dolce.
Volendo si può aggiungere nei composti anche un cucchiaino di maionese.
Ed infine la zuppetta di pesce.

Zuppetta di pesce per 4 persone:
– 500 g di vongole
– 4 filetti di rana pescatrice ( o merluzzo, o un pesce a polpa bianca e soda)
– 25 (circa) code di gambero o mazzancolle
– 60 g  di piselli sgranati 
– 100 g di polpa di pomodoro
– 1 spicchio d’aglio
– mezza cipolla
– prezzemolo tritato abbondante
– olio EVO, sale e pepe macinato fresco
Mettete le vongole in acqua fresca per circa 2 ore in modo che rilascino tutta la sabbia,
 pulite i gamberi e togliete il filo nero.
Tritate l’aglio e il prezzemolo e mischiateli con un filo d’olio evo.
Affettate la cipolla finemente.
In una casseruola  mettete le vongole e fatele aprire a fuoco vivace, coperte, per circa 5 minuti, 
mettetele da parte e nella casseruola fate appassire la cipolla con un filo d’olio e mezzo bicchiere d’acqua.
Aggiungete i piselli e dopo circa 5 minuti i filetti di pesce, la polpa di pomodoro e mezzo bicchiere d’acqua.
Fate sobbollire per 5 minuti, unite i gamberi e lasciate cuocere per 2 minuti e aggiungete le vongole, 
salate, pepate e mescolate delicatamente.
Distribuite nei piatti di portata e condite con il trito di aglio e prezzemolo.
Certo sarebbe stato meglio pubblicare il menù priiiima di Pasqua, 
ma purtroppo non ho potuto e poi…l’ho fatto a Pasqua 😀
In ogni caso è un menù primaverile e valido per ogni pranzo o cena,no?!
Ovetto – Vasetto 

You Might Also Like...

15 Comments

  • Reply
    Tantocaruccia
    21 aprile 2014 at 16:16

    Wow! Che bello il tuo menù:) mi piace anche il tocco di pesce qua e in là!
    a presto cara:*

  • Reply
    Ale
    21 aprile 2014 at 16:23

    ma che brava Cri…hai cucinato un sacco di cose belle, buone e molto colorate…un abbraccione!

  • Reply
    Valentina
    21 aprile 2014 at 17:58

    Che splendide foto… i tuoi ranuncoli (che io adoro!!!), le tartine… tutto stupendo, complimenti Cri! <3 Un abbraccio forte, grazie per esserci sempre 🙂

  • Reply
    Simona Roncaletti
    21 aprile 2014 at 18:05

    Ciao cara!!! Che splendido menù, che foto bellissime…e sai che i tuoi ranuncoli mi fanno impazzire vero?:)
    Un bacione Cristina! Buona serata!

  • Reply
    marina riccitelli
    21 aprile 2014 at 19:58

    Che bello questo menu leggero, fresco e super colorato! Sicuramente ti fa alzare da tavola leggera e soddisfatta! Mi piace molto così!! un abbraccio

  • Reply
    Kappa in cucina
    22 aprile 2014 at 8:32

    Amica che menù favoloso e che colori magnifici!!adoro tutto!!! sono contenta che tu sia riuscita a riposarti!!! baci grandi!!

  • Reply
    Claudia
    22 aprile 2014 at 9:34

    Che belli i ranuncoli..conosco pochissimo questi fiori!!!! e che tavola colorata.. ammazza le cosette sfiziose che hai preparato!!!!! smack

  • Reply
    Simo
    22 aprile 2014 at 10:04

    ma che bellezza, raffinatezza e delicatezza queste tue idee primaverili per la tavola!
    Un abbraccio

  • Reply
    giochidizucchero
    22 aprile 2014 at 11:33

    che meraviglia!!!!! sono a bocca aperta cara!!!! tutto stupendo… (adoro i ranuncoli! fanno primavera! chissà se i miei hanno superato l'inverno…)

  • Reply
    Roberta Morasco
    23 aprile 2014 at 15:48

    Chie colori bellissimi Cri!!!
    Dei piatti originali e appetitosi!!!
    Mi sa che ti copio qualche ideuccia per le prossime cenette con amici!!
    Come stai? passate bene le feste??
    Ti mando un abbraccione forte!

  • Reply
    Bianca Maria Bellei
    24 aprile 2014 at 19:45

    Se non fosse che mi piace tanto cucinare, chiuderei la cucina vedendo le cose bellissime che fai, sempre piene di colore, di luce. Brava Cristina, continuo a venire a lezione da te

  • Reply
    Sara Drilli
    26 aprile 2014 at 21:27

    Criiiio bellissssssssima la tavola . Dobbiamo organizzare in casa presto!!!!!!

  • Reply
    paneacqua
    27 aprile 2014 at 14:01

    Ragazze, tutte, siete state davvero carine e i vostri commenti mi fanno veramente felice, in questo periodo fatico a rispondere personalmente e a venirvi a trovare come vorrei, ma non mollo…mi organizzo e torno!!!
    Aspettatemi!
    Un abbraccio forte a tutte @tantocaruccia @alessandra @valentina @simona @marina @giulia @claudia @simo @giochidizucchero @roby @bianca @edinfinesupersara

  • Reply
    Sara Drilli
    29 aprile 2014 at 7:39

    IO SONO TORNATA A GUARDARE…CRI…mi piace un sacco DAVVERO questo post!

Leave a Reply