SECONDI PIATTI

Bucce di patata fritte con porri, speck e crema di gruyere

Finalmente riesco a pubblicare la mia seconda ricetta del contest
 di  Peperoni e patate  
Un contest che rientra particolarmente nelle mie corde, 
mi piace viaggiare e conoscere i nuovi sapori che il posto che visito mi offre 
e cosa di meglio di un assaggio dello “Street food” locale,
per sentirsi più coinvolti nella nuova realtà?
Ingredienti:
– 6 patate piccole con buccia sottile (quante ne desiderate)
– 50 g di speck affettato e poi tagliato a listarelle
– 50 g di gruyere grattugiato
– 50 g besciamella 
– 1 porro tagliato a rondelle
– 1 noce di  burro
– Olio per friggere
Per la besciamella, queste dosi sono per circa 1/2 litro:

-1/2 litro di latte intero
– 50g di farina
– 50 g di burro 
– sale e pepe

In un pentolino fate sciogliere il burro lontano dal fuoco unite la farina mescolando con un cucchiaio di legno fino ad ottenere un composto omogeneo. 
Fate cuocere uno o due minuti sempre mescolando e iniziate ad aggiungere il latte a filo,
sempre mescolando eliminerete i grumi che inevitabilmente si formeranno all’inizio.
Se la salsa raggiunge la consistenza che desiderate, non avrete che da salare e macinare un pizzico di pepe o se preferite di noce moscata, se invece desiderate una consistenza maggiore aggiungete farina, sempre mescolando, al contrario, se la volete più morbida e liquida aggiungete del latte.
Immergete le patate in abbondante acqua e portate ad ebollizione, 
tiratele fuori quando saranno tenere, ma con la buccia ancora intera.
Tagliatele a metà per il lungo e scavate l’interno della patata 
lasciando la buccia integra e uno spessore di qualche millimetro di polpa.
Fondete il gruyere nella besciamella, girando di continuo in modo che risulti una bella crema fluida, tagliate il porro a rondelle e fatelo appassire in una noce di burro, 
tagliate lo speck a striscioline e fatelo diventare croccante in un in una padella calda 
senza alcun condimento aggiuntivo.
Friggete le bucce in abbondante olio caldo, 
assicuratevi che l’olio abbia raggiunto la giusta temperatura prima di immergere le bucce,
basterà immergere la punta di uno stecco di legno, di quelli da spiedini,
 se intorno si formeranno tante micro bollicine significherà che l’olio è pronto.
Ed ora assemblate gli ingredienti, 
sulle bucce fritte adagiate un po’ di porro, la crema di gruyere e lo speck.
Troooooppo buone!

…   …   …

You Might Also Like...

19 Comments

  • Reply
    Claudia
    1 novembre 2013 at 12:06

    E' veramente un'idea sfiziosissima lo sai?????? poi sarà che io adoro il porro.. e questi formaggi svizzeri!!!! bacioni e buon festa dei Santi 🙂

    • Reply
      paneacqua
      9 novembre 2013 at 8:32

      Ciao Claudia,
      finalmente riesco a risponderti, grazie per gli auguri. ..li contraccambio in ritardo.
      Un bacio, Cri

  • Reply
    Claudette
    1 novembre 2013 at 20:33

    Ma io devo proprio superare il "blocco da besciamella" e provare queste ricette!
    Claudette

    • Reply
      paneacqua
      9 novembre 2013 at 9:35

      Si dai Claudette, superiamo il blocco …:-D
      Ci vediamo presto,
      un bacione,
      Cri

  • Reply
    F.
    2 novembre 2013 at 12:33

    Mamma mia che fame, Cri! Un bacio

    • Reply
      paneacqua
      9 novembre 2013 at 9:36

      Ciao Federica!
      In effetti queste patate sono sfiziose e appetitose!
      Un bacio.
      Cri

  • Reply
    Babe - La Cucina di Babe
    5 novembre 2013 at 8:13

    Patate, formaggio e porri sono un mix che amo. Davvero tanto.
    Ottima ricetta.
    Un bacio!

    • Reply
      paneacqua
      9 novembre 2013 at 8:27

      Ciao Babe, devo ammettere che anche io, sono ingredienti che infilo ovunque!
      Un bacione e a presto.
      Cri

  • Reply
    Caterina
    6 novembre 2013 at 9:54

    Che bontà!!!! 🙂

    • Reply
      paneacqua
      9 novembre 2013 at 9:38

      Ciao Caty,
      grazie sei gentile!
      Un bacio,
      Cri

  • Reply
    Claudia Magistro
    6 novembre 2013 at 14:06

    bellissimo street food, mordi e fuggi
    🙂
    :*
    Cla

    • Reply
      paneacqua
      9 novembre 2013 at 8:26

      Eh si Cla, è un contest sfizioso.
      Un super abbraccio ad una delle blogger più simpatica, Cri

  • Reply
    celeste
    8 novembre 2013 at 9:22

    Questa ricetta mi ricorda moltissimo le patate che ho mangiato in Irlanda, cotte con la buccia e riempite di robetta golosa. Le tue devono essere squisite davvero, poi io le patate le adoro!!!

    • Reply
      paneacqua
      9 novembre 2013 at 8:25

      Ciao Celeste, in effetti nei paesi anglossassoni le bucce le usano parecchio, io le patate le ho sempre sbucciate, solo ultimamente ho iniziato a lasciargli la buccia ( quelle tenerelle eh) ed è buona!!!
      Un bacio,
      Cri

  • Reply
    Kappa in cucina
    8 novembre 2013 at 9:36

    Gnammy che meraviglia!!! deliziosa!!! ci vediamo il 16!! un abbraccio!!

    • Reply
      paneacqua
      9 novembre 2013 at 8:20

      Ciao Giulia e sssiiiiiii ci vediamo presto, non vedo l'ora!
      ♥♥♥♥♥♥
      Cri

  • Reply
    conunpocodizucchero Elena
    8 novembre 2013 at 17:19

    tesoro, lo sai che quando mi usi nelle ricette degli elementi che generalmente si scartano, io ti ador ancor di più!!!!

    ps. ma allora il 16 ci sei? 😀

    • Reply
      paneacqua
      9 novembre 2013 at 8:22

      Ma ciao! Certo che ci sarò, abito a Milano, non mancherei per nulla al mondo e non vedo l'ora! !!!!Sono sempre più elettrizzata man mano che si avvicina il momento di conoscere tutte.Un bacione e…l'abbraccio te lo do di persona quando ci vediamo! Cri

  • Reply
    Sonia
    9 novembre 2013 at 17:37

    urchissima…gran bel cibo da strada! bacioni

Leave a Reply

error: Content is protected !!